Blog

Valutazione quadro: come dare valore a un dipinto

Che ci si trovi in un’abitazione privata, di un ufficio o di uno studio professionale, i quadri alle pareti costituiscono elementi d’arredo quasi imprescindibili.



Che ci si trovi in un’abitazione privata, di un ufficio o di uno studio professionale, i quadri alle pareti costituiscono elementi d’arredo quasi imprescindibili. Questo porta spesso alcuni a non farci nemmeno caso, mentre altri sono estremamente attenti a ciò che scelgono per decorare i propri ambienti. 

Può trattarsi di opere per le quali si prova un’affinità puramente estetica, o di ragioni di carattere affettivo – pensiamo ad esempio a ciò che si è ereditato – o anche religioso, un quadro parla sempre di chi lo espone. Ed è per questo che sceglierlo accuratamente è quantomai importante. 

Abbiamo già parlato di come si valuta un quadro. Si tratta, infatti, di veri e propri investimenti, che rientrano nella categoria di beni rifugio – beni il cui valore è destinato a rimanere costante o crescere nel tempo e che si acquistano anche con la prospettiva di ricavarne una pronta liquidità nel caso in cui ci si trovasse nella necessità o nell’opportunità di venderli -. 

Esiste però un altro tipo di valore, ed è quello che consiste nella valorizzazione reciproca tra il quadro e l’ambiente circostante.

Valutazione quadro: analizzare le opere in relazione all’ambiente che le ospiterà

Questo tipo di valutazione quadro è estremamente importante perché interessa chiunque voglia acquistare un’opera, vale a dire sia chi intende farlo unicamente a fini di investimento, sia chi invece non è interessato al suo valore materiale ma cerca esclusivamente qualcosa di decorativo o, addirittura, sta semplicemente pensando di spostare un quadro che già possiede. Inoltre, la relazione tra l’opera e una stanza può cambiare radicalmente la percezione dell’una o dell’altra.

Il primo suggerimento è quello di trovare un giusto equilibrio tra l’arredo e il proprio gusto personale. Dal momento che i principali fruitori della scelta dovrete essere voi, è fondamentale che siate i primi ad apprezzare ciò che vedete. Nello scegliere, è bene quindi prendere in considerazione le emozioni che l’opera suscita, il legame affettivo, e qualsiasi altro aspetto che non sia meramente estetico. 

Quando si parla di opere d’arte, infatti, una collocazione che denoti una decisione molto personale e soggettiva risulterà, anche agli occhi degli altri, assai più interessante di una scelta fatta sulla base del mero abbinamento di colori. Questo perché l’arte è soprattutto comunicazione, condivisione, messaggio che, attraverso il mezzo visivo, va a trasmettersi e suscitare emozioni che possono essere le stesse dell’artista, quelle del proprietario, ma anche quelle di chi guarda, in un dialogo continuo tra soggettività diverse.

Attirare l’occhio: saper valorizzare e rendere valorizzanti le opere d’arte

Un altro modo per “sfruttare” un quadro è quello di utilizzarlo per creare un focus su un determinato ambiente o su una parte di esso. Anche in questo caso può sembrare una scelta puramente estetica – sarebbe peraltro legittimo se lo fosse – ma è in realtà un altro modo di comunicare attraverso l’arte. 

Un buon esempio è concentrare tanti piccoli quadri attorno all’area salotto per creare un’atmosfera accogliente. O anche inserire un unico elemento in un’area libera, così che la stanza faccia da cornice al quadro. Questa scelta è consigliata anche quando una stanza è di piccole dimensioni o con soffitti bassi in cui, paradossalmente, un collage di opere va ad ampliare la sensazione visiva della stanza.

Importante, in questo caso, è che la parete abbia la giusta rilevanza prospettica – ad esempio, che “si muova” verso un’ampia finestra o che si trovi alla fine di un corridoio – così da catturare subito l’attenzione. In questi casi, se si tratta di una stanza grande e con un soffitto importante, una scelta interessante è quella di scegliere uno o più quadri di grandi dimensioni.

Valutazione quadro: la giusta cornice

Tre sono i fattori fondamentali quando si sceglie un quadro, a parte le sue dimensioni: il soggetto, l’ambientazione, e la cornice. Le cornici hanno una funzione precisa, che è quella di dare risalto e proteggere le opere. Per questo vanno selezionate con attenzione e affidandosi a un esperto corniciaio che sappia creare una cornice in grado di proteggere l’opera dagli agenti esterni.

In particolare: gli acquerelli hanno bisogno di una parte frontale in vetro che li protegga dall’umidità, mentre l’acrilico e i dipinti a olio perdono la loro resa visiva se messi al di là di un vetro, ed è pertanto necessario proteggerli utilizzando un’apposita vernice.

Un ultimo consiglio

Abbiamo visto come una valutazione quadro può avere ad oggetto anche la relazione tra l’opera e l’ambiente circostante, e come il soggetto, l’ambientazione, le dimensioni, ma anche l’altezza del soffitto, concorrano a dare spessore e interesse a una stanza. Infine, abbiamo visto come la cornice è anzitutto uno strumento che protegge le opere, e che queste non sono tutte uguali ma anzi, variano in base al tipo di dipinto. Un ultimo consiglio: nello scegliere la cornice, se non si ha un’idea precisa, è opportuno partire richiamando i colori e lo stile già presenti nel quadro, così da amplificarne l’impatto visivo.

 

 

Sei alla ricerca della valutazione di un’opera in tuo possesso?

Stai cercando un professionista che sia in grado di effettuare la valutazione di un’opera?

Galleria d’Arte Alessandro Biffanti è il professionista che stai cercando!

La nostra galleria è il punto di riferimento per tutte le persone e i collezionisti d’arte che sono alla ricerca di un professionista in grado di proporre servizi mirati relative ad acquisto, perizie e stime d’opere d’arte.

Galleria Alessandro Biffanti si qualifica come struttura di assistenza e supporto specializzata per chiunque abbia la necessità della realizzazione di una valutazione professionale, gratuita e confidenziale di dipinti antichi e moderni. I nostri professionisti sono a tua completa disposizione se intendi documentare o vendere un’opera d’arte o se vuoi semplicemente raccogliere informazioni su un quadro, su una scultura, o ancora su un oggetto di antiquariato.

Cosa stai aspettando? Contatta subito la nostra Galleria d’Arte!

 

La valutazione del quadro può avvenire sia presso la Galleria a Milano oppure inviando delle foto via whatsapp al 333 7186684 o via mail a info@alessandrobiffanti.com

 

 

Comments are closed.